comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PONTASSIEVE15°  QuiNews.net
Qui News valdisieve, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdisieve
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, neve in Liguria: in azione le squadre di soccorso della Protezione civile

Cronaca giovedì 22 ottobre 2020 ore 10:10

Fuga dopo il furto sull'auto presa a noleggio

posto di blocco carabinieri

Sorpassi azzardati e alt ignorati per scappare con la refurtiva di un colpo in abitazione messo a segno a Vicchio. La vittima ha annotato la targa



RUFINA — Due persone, un uomo di 48 anni bosniaco e una donna di 51 anni, italiana, sono stati arrestati dai carabinieri dopo un furto messo a segno in un'abitazione di Vicchio. A sorprendere l'uomo in casa, mentre arraffava dei gioielli in oro, è stato il proprietario della casa al suo rientro. Il ladro è corso via ma la vittima ha fatto in tempo ad annotare il numero di targa. 

E' grazie a quel numero che i carabinieri hanno intercettato l'auto, tra l'altro presa a noleggio, alla cui guida c'era la donna. I militari hanno intimiato l'alt quando la coppia in fuga è passata dal bivio della zona industriale della Rufina ma la conducente ha accelerato e, senza fermarsia, ha cominciato a sorpassare in modo azzardato le altre auto. Alla fine i due sono stati bloccati in centro e perquisiti: addosso all'uomo sono stati trivati diversi gioielli mentre la donna aveva un cacciavite nel reggiseno. 

Dagli accertamenti è emerso che gran parte dei gioielli erano quelli rubati poco prima a Vicchio. Sugli altri sono iniziate le verifiche: i carabinieri infatti non escludono che possano essere la refurtiva di altri colpi. 

I due sono stati portati in carcere a Sollicciano.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità