comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTASSIEVE
Oggi 19°31° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdisieve, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdisieve
venerdì 18 settembre 2020
corriere tv
Roma, fiaccolata per ricordare Willy: 'Ci batteremo per una giusta pena'

Attualità venerdì 17 gennaio 2020 ore 13:37

Nuovi treni da Mugello e Valdisieve verso Firenze

L'assessore ai trasporti dei Comuni del Mugello ha esultato per l'annuncio di Trenitalia, i pendolari restano scettici ed aspettano i risultati



FIRENZE — Treni ibridi e più capienti sono destinati a coprire le tratte ferroviarie che attraversano i territori della Valdisieve e del Mugello, l'annuncio da parte del direttore regionale di Trenitalia è stato ripreso e rilanciato dal sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni, assessore ai trasporti dell'Unione dei Comuni del Mugello.

"Le notizie avute nell'ultimo incontro con Regione e Trenitalia riguardo all'ammodernamento delle nostre linee ferroviarie trovano ulteriore conferma da Trenitalia. Oltre ai nuovi treni sulla linea via Pontassieve, sulla Faentina dal 2023 ci saranno nuovo treni "ibridi", prodotti da Hitachi, che possono viaggiare sia sulle linee elettrificate che sulle linee come le nostre, con una capienza singola da 200 a 300 posti, in doppia composizione quindi offriranno 500 posti, in pratica il doppio dei treni attuali. Questo significa una prospettiva di sviluppo importante per le nostre linee e il nostro territorio".

Sull'annuncio che il direttore di Trenitalia ha fatto durante una diretta al Tgr Toscana dalla stazione di Borgo San Lorenzo è intervenuto anche i rappresentanti dei pendolari che hanno sottolineato le carenze strutturali e le problematiche legate all'organizzazione degli orari con treni dotati attualmente di pochi posti e con le corse che non coprono l'intero arco della giornata lasciando il territorio senza collegamenti, soprattutto la notte.

L'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli ha commentato "Chi ha un filo di buon senso non avrà difficoltà a capire che se nei prossimi anni arriveranno treni nuovi sulla Faentina, e soprattutto per la ferrovia della Valdisieve, che ne ha davvero bisogno, sarà solo ed esclusivamente grazie al nuovo contratto di servizio firmato dalla Regione con Trenitalia ed entrato in vigore lo scorso 1 dicembre. Quello che ha correttamente dichiarato ieri ai microfoni della Rai il direttore di Trenitalia per la Toscana è esattamente quanto scritto nel contratto di servizio. Non esiste nessun equivoco e nessuna sconfessione della Regione, ma semmai la conferma di quanto importante sia stato il lavoro fatto in questi anni per fare della Faentina una delle ferrovie più efficienti della Regione, con una puntualità superiore al 95%. Senza parlare delle decine di milioni di investimenti che si stanno attuando e s i attueranno sulle due linee che servono il Mugello e la Valdisieve."



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità