Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTASSIEVE13°  QuiNews.net
Qui News valdisieve, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdisieve
mercoledì 01 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, Donzelli (FdI): «La sinistra sta con lo Stato o con terroristi?». E in Aula scoppia il caos

Attualità martedì 24 aprile 2018 ore 12:01

Sammezzano violato di notte da blogger

La sala delle farfalle
La sala delle farfalle

Gli ucraini del blog di viaggi "Another Kiev" hanno postato le immagini del castello, visitato di notte. L'ira di Save Sammezzano: "Accesso illecito"



REGGELLO — "Questa volta ti racconterò del miglior posto abbandonato in cui sia mai stato in tutta la mia vita. Siamo usciti al chiaro di luna. Un branco di maiali selvatici è scappato nel boschetto sentendo i nostri passi. Siamo rimasti a bocca aperta a guardare il maestoso castello abbandonato".

Comincia così l'articolo che parla della visita al castello di Sammezzano che si può leggere sul blog ucraino Another Kiev.

La bellezza del Castello ha dato grande stupore ed emozione ai visitatori. Sul blog si legge che la prima volta che il responsabile ha saputo dell'esistenza di Sammezzano è stato cinque anni fa, ma non è venuto subito a visitarlo. 

Questo lascia supporre che l'articolo postato ieri, così come il post su Fb (visibile in fondo all'articolo) narrino di una visita recente.

Armati di torce potenti attaccate con una fascia alla testa i visitatori ucraini hanno camminato all'interno dell'imponente struttura facendo varie fotografie "abbiamo rapidamente trovato un buco - è scritto sul blog - e ci siamo fatti strada, camminando tra le stanze elegantemente incrostate, ricoperte da polvere secolare" fino a quando "immersi nella contemplazione della bellezza - si legge ancora sul blog ucraino - ci siamo distratti e non abbiamo notato i sensori di allarme abilmente posizionati. L'ultima foto è stata fatta in fretta, abbiamo lasciato il castello in sicurezza". 

Questa visita ha provocato l'immediata reazione dei responsabili del sito Save Sammezzano che hanno scritto che "numerosi sostenitori ci hanno segnalato che questa domenica (22 aprile) sul blog ucraino another.kiev è stato pubblicato un articolo che ha descritto un accesso abusivo avvenuto recentemente presso il Castello di Sammezzano. L’articolo è certamente vero in quanto corredato da foto scattate nottetempo all’interno del Castello di Sammezzano".

"Confidiamo che tale accesso abusivo sia avvenuto molti anni prima della pubblicazione di tale articolo - hanno aggiunto - Qualora così non fosse, è lecito domandarsi come sia possibile che, chiunque voglia, possa continuare ad accedere indisturbato a Sammezzano".

"Fino a poco tempo fa - hanno spiegato - eravamo certi che Sammezzano fosse costantemente protetto da vari sistemi di sicurezza (telecamere, sensori, ecc) montati dalla precedente custodia, e che per tutti coloro che avessero cercato di accedervi illecitamente sarebbe scattata una denuncia alle forze dell’ordine. Da quando la custodia è passata alla curatela fallimentare della Sammezzano Castle Srl, nonostante le varie richieste di informazioni più volte inviate al liquidatore fallimentare l’Avv. Gratteri di Roma, non siamo più riusciti a sapere niente in merito alla situazione generale di Sammezzano. Conseguentemente non sappiamo nemmeno se tali meccanismi siano ancora funzionanti tanto meno se vengano presi provvedimenti seri (quali le denunce alle forze dell’ordine) nei confronti di coloro che tentano abusivamente l’accesso alla struttura. A prescindere da quando il sopracitato accesso sia avvenuto, confidiamo che chi di dovere provveda a denunciarne i fautori alle forze dell’ordine ucraine in quanto tutti i loro recapiti sono facilmente identificabili. Difatti, anche se non avvenuto recentemente, si tratta chiaramente di un accesso illecito".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corridore della Eolo Kometa è caduto in Spagna e dovrà riprogrammare la stagione agonistica 2023. Ancora da stabilire i tempi di recupero, all’esito della diagnosi definitiva.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità