Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PONTASSIEVE9°  QuiNews.net
Qui News valdisieve, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdisieve
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, le immagini delle nuove esercitazioni militari con i missili Kalibr

Attualità mercoledì 04 gennaio 2017 ore 14:35

Più sicurezza sul ponte di Sieci di sotto

Da lunedì 9 gennaio prende il via la seconda parte dei lavori sul ponte del paese per garantire maggiore sicurezza a pedoni e mamme con il passeggino



SIECI — Da lunedì 9 gennaio parte il cantiere per i lavori ai marciapiedi sul ponte e nella zona di “Sieci di Sotto”. Dopo la conclusione dei lavori ai marciapiedi a cui è seguito l’intervento per il livellamento del fondo stradale, realizzati da Anas, nel tratto di strada tra Piazza Albizi e via della Stazione, prende il via, sempre a Sieci, da lunedì 9 gennaio 2017 la seconda parte di lavori – questi realizzati direttamente dall’Amministrazione Comunale - per la sicurezza nell’abitato di Sieci, nella zona di “Sieci di Sotto”.

Questo nuovo intervento - finanziato direttamente dal Comune di Pontassieve insieme ad un contributo della Regione Toscana (ottenuto grazie al bando di sicurezza stradale per un importo totale di 80.000 euro) - interesserà la parte di paese dal bivio con la strada provinciale 84 per Molino del Piano, alla confluenza del torrente Sieci con il fiume Arno, verso Firenze fino alla fine dell’abitato del paese. In questo caso è previsto l’ampliamento della superficie pedonale in modo da ovviare a problemi di percorribilità delle persone e i relativi accessi alle abitazioni presenti sul tracciato.

“Un intervento importante - spiega il Sindaco Monica Marini - atteso da decenni che andrà a risolvere quelle criticità più volte segnalate da chi vive in quel tratto di strada percorso ogni giorno da 17.000 veicoli, soprattutto mamme e nonni con passeggini che adesso sono costretti a percorrere la statale con tutti i rischi e le problematiche di sicurezza che ne derivano. Abbiamo ottenuto il finanziamento circa un anno fa, presentando un progetto che “sposa” sicurezza, decoro e riqualificazione di una zona del territorio interessata da forti flussi di traffico migliorando la qualità della vita dei cittadini. Adesso partiamo, monitoreremo l’evoluzione del cantiere per limitare quanto possibile gli inevitabili disagi che ci saranno sulla viabilità, ma consapevoli dell’importanza che questo progetto tanto atteso avrà sulla sicurezza dei nostri cittadini”.

I lavori saranno divisi in 3 fasi. La prima - quella individuata come la più critica per la ristrettezza della carreggiata - interesserà i lavori sul ponte, per questo sarà istituito il senso unico alternato h0/24, regolamentato da moviere nelle ore di traffico intenso mattiniero e serale, mentre per le restanti ore della giornata sarà installato impianto semaforico provvisorio. La seconda fase interesserà l’abitato nel tratto centrale di “Sieci di sotto” e vedrà il mantenimento del doppio senso di circolazione con il solo restringimento della carreggiata stradale, con disposizione del senso unico alternato (regolamentato da moviere o impianto semaforico) soltanto in certi frangenti di movimentazione e logistica. La terza fase andrà fino alla fine dell’abitato in direzione Firenze e in questo tratto per permettere il regolare svolgimento dei lavori sarà in vigore il senso unico alternato h 0/24, regolamentato da moviere nelle ore di traffico intenso mattiniero e serale, mentre per le restanti ore della giornata sarà installato impianto semaforico provvisorio.

In previsione delle code e dei rallentamenti che si verificheranno e tenuto conto dei flussi di traffico, la polizia Municipale suggerisce alternative, per almeno limitare i disagi negli spostamenti, soprattutto nelle ore di massimo traffico da e per Firenze (la mattina nella fascia 7-9 verso Firenze) e il pomeriggio (dalle 17 alle 20 in direzione Pontassieve).

Da e per Firenze si raccomanda l’utilizzo della strada provinciale 34 di Rosano per Vallina. Per chi proviene da Molino del Piano diretto a Firenze si sconsiglia di immettersi nella 67 a Sieci, ma di utilizzare la strada provinciale 84 in direzione vetta le Croci che si ricollega alle strade Faentina e Bolognolese. Si ricorda anche la possibilità di scegliere strade e percorsi alternativi mediante utilizzo di strade locali secondarie sul territorio comunale.

La durata dei lavori è stimata in 90 giorni. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 8 i decessi registrati dalla Regione Toscana nelle ultime 24 ore, il dato più alto della settimana in corso che conta 25 morti in 4 giorni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità