Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:12 METEO:PONTASSIEVE20°35°  QuiNews.net
Qui News valdisieve, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdisieve
giovedì 29 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Montano saluta la scherma tra le lacrime: «Mi fa paura il salto nel buio da domani»

Attualità giovedì 17 giugno 2021 ore 07:00

Mense scolastiche, tre Comuni scelgono Siaf

mensa scolastica
Foto di repertorio

Pelago, Pontassieve e Rufina entrano a far parte della società di ristorazione collettiva che fornisce pasti a km zero e con prodotti locali



VALDISIEVE — I Comuni di Pelago, Pontassieve e Rufina sono tra i nuovi soci di Siaf, la società di ristorazione collettiva che si occupa di fornire pasti alle mense scolastiche. La compagine cresce quindi con l’ok all’ingresso dei tre paesi della Valdisieve oltre a quelli del Mugello.

“Siamo entrati in Siaf – dichiarano il sindaco di Pelago, Nicola Povoleri, la sindaca di Pontassieve, Monica Marini, e il primo cittadino di Rufina, Vito Maida - perché crediamo in un modello di ristorazione collettiva che punti sulla sostenibilità e qualità della filiera alimentare e sul legame con il territorio. Questa decisione è un passo importante per i nostri Comuni che, così, entrano a far parte di una società in cui il pubblico e il privato collaborano per offrire un servizio di eccellenza, incentrato su prodotti locali e che sa creare percorsi per una corretta e consapevole educazione alimentare. Il fatto che Siaf abbia messo a disposizione di un territorio ampio la sua competenza e un’esperienza di così grande valore, riconosciuta sia a livello nazionale sia europeo, è il segno di una condivisione di intenti delle nostre amministrazioni e della capacità di fare rete per migliorare servizi e qualità della vita dei nostri cittadini”.

Siaf (Servizi Integrati Area Fiorentina) è una società di ristorazione mista a maggioranza pubblica, nata nel 2002 per volontà del Comune di Bagno a Ripoli, dell’allora Azienda Sanitaria Locale 10 di Firenze e di Gemeaz Cusin Spa (oggi Gemeaz Elior SpA). L’ingresso dei nuovi soci avviene con l’acquisizione da parte di ciascuno di quote pari allo 0.1%, con l’obiettivo condiviso da tutti i Comuni di crescere in quota di capitale sociale ed essere parte attiva e protagonisti della società. Le quote di Siaf, con i nuovi aderenti, saranno pertanto ripartite come segue: il 52% pubblico (suddiviso tra Ausl Toscana Centro, Comune di Bagno a Ripoli e Comuni di Mugello e Valdisieve); il 48% privato (detenuto da Gemeaz Elior SpA). Oltre al fatturato, con l’ingresso dei nuovi soci, aumenterà la fornitura dei pasti nel settore della refezione scolastica che dagli attuali 245.000 circa l’anno saliranno ad oltre 1 milione l’anno quando progressivamente, alla scadenza dei precedenti contratti, le nuove amministrazioni aderenti impiegheranno Siaf come fornitore per la mensa quotidiana dei loro alunni. Allo stesso tempo, la società potrà veder aumentare anche il proprio patrimonio immobiliare, con il conferimento e/o l’impiego di cucine e attrezzature di proprietà dei nuovi Comuni aderenti, oltre all’ampliamento e alla ristrutturazione della cucina presente a Bagno a Ripoli.

L’ampliamento del numero di soci consentirà di replicare nei territori della Valdisieve e del Mugello l’esperienza e i risultati ottenuti in quasi venti anni di attività nel comune di Bagno a Ripoli. Più volte, nel tempo, Siaf si è contraddistinta nel panorama nazionale e non solo come mensa di assoluta qualità, risultando tra le migliori refezioni di Italia e di Europa per Slow Food. Caratteristiche fondanti di SIAF, la predilezione di prodotti della filiera corta e a Km zero, attraverso un rapporto diretto con il territorio e i produttori locali. Senza limitarsi alla sola preparazione del pasto, la società è nota per la creazione di percorsi di educazione alimentare, laboratori a cui ragazzi e famiglie possono partecipare, iniziative contro gli sprechi alimentari e nei confronti della sostenibilità ambientale: impegni che da sempre si estendono oltre i confini del mondo scolastico per gettare le basi di una vera e propria “comunità del cibo” educante.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Coronavirus, l’aggiornamento della Asl Toscana Centro: dopo lo stop di ieri l’infezione riprende a colpire. Ecco dove
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

STOP DEGRADO