Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:26 METEO:PONTASSIEVE19°  QuiNews.net
Qui News valdisieve, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdisieve
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità mercoledì 14 luglio 2021 ore 07:00

Musica, vino, paesaggio: è “Jazz in Fattoria”

Il musicista Franco Baggiani direttore artistico della rassegna
Il musicista Franco Baggiani direttore artistico della rassegna

Festival in Valdisieve con la direzione artistica di Franco Baggiani: 14 concerti in programma in luoghi di grande fascino



VALDISIEVE — Torna a Pontassieve, dopo il successo dell’estate scorsa, la rassegna “Jazz in Fattoria. Musica e vino in Chianti Rufina”, curata dal Maestro Franco Baggiani, ideatore e direttore artistico del progetto, che porterà le note del jazz in alcune delle più belle fattorie del territorio e nelle piazze della zona.

Realizzata dal Consorzio Chianti Rufina, dalla Scuola Comunale di Dicomano, Londa, Pelago, Pontassieve, Rufina, dall’Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve e dai comuni di Pontassieve, Rufina e Dicomano, grazie anche al contributo dell’azienda vicentina Dal Lago TTC e della BCC Pontassieve, la rassegna, che sarà inaugurata venerdì 16 luglio nella cornice di Villa Poggio Reale a Rufina, toccherà quest’anno dieci fattorie, con altrettante serate in cui si potrà ascoltare musica jazz al tramonto, degustando vini e prodotti locali, e porterà la musica anche in 3 piazze, tra le più suggestive della Valdisieve.

Un festival che mette insieme nomi tra i più conosciuti e amati del panorama jazz e che si caratterizza anche per la sostenibilità, come spiega il direttore artistico, il Maestro Franco Baggiani: “La Valdisieve, per la prima volta, ha un festival musicale che porta nelle fattorie e nelle piazze del territorio grandi musicisti che proporranno concerti che spaziano dallo standard jazz a interessanti sperimentazioni, con un’offerta varia che, mi auguro, conquisterà il pubblico. Sono anche orgoglioso di poter dire che Jazz in fattoria sarà un festival a impatto zero: niente elettricità, ma set al tramonto o nell’immediato dopocena, per creare un’atmosfera suggestiva e non incidere sull’ambiente”.

“Sono contento che da un'iniziativa nata l'anno scorso con il Maestro Baggiani e il Comune di Pontassieve, post pandemia per ridare slancio all'ospitalità del territorio, sia nato quest'anno un vero e proprio Festival dedicato a Vino e Musica, frutto della collaborazione delle aziende viticole del Chianti Rufina e le Istituzioni locali tutte” sottolinea il presidente del Consorzio Chianti Rufina, Cesare Coda Nunziante. “Lavoreremo per far diventare questo appuntamento ogni anno più importante”.

“Il nostro territorio, oltre a essere tra i più suggestivi della regione, vanta esperienze di grande qualitàspiega il presidente dell’Unione dei comuni Valdarno e Valdisieve, Vito Maidae tra queste c’è sicuramente la ‘Scuola Comunale di Dicomano, Londa, Pelago, Pontassieve, Rufina’ diretta dal Maestro Baggiani, fiore all’occhiello dei nostri comuni, così come la nostra produzione vitivinicola, tra le più apprezzate in Italia e all’estero. Con questa rassegna ci proponiamo di valorizzare tutti e tre questi aspetti, paesaggio, cultura e vino, per far apprezzare la Valdisieve a chi l’abita e a chi la vuole scoprire, e rilanciare così un intero territorio”.

Il festival prenderà il via venerdì 16 luglio alle 21 a Villa Poggio Reale a Rufina con l’esibizione dello Stefano Negri Escher quartet.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Somiglia a Virna Lisi la concorrente toscana che ha lottato con sobria eleganza per mantenere il titolo di campionessa nell'arena del quiz di canale5
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità